Museo Etnografico del Po e della Civiltà Contadina e Artigiana

4.8/5 basato su 8 recensioni

IL MUSEO

Ingresso Acquario – Museo del Po

La raccolta privata è allestita dal 1974 nelle cantine della Rocca Pallavicino-Casali. Il museo esplica una funzione di documentazione e conoscenza etnografica riferita soprattutto all’ambiente fluviale, cui si collega l’acquario destinato ad illustrare la fauna ittica del medio Po. L’allestimento permette di osservare dal vivo le specie locali, documentate da apposite schede con i dati scientifici relativi alla diffusione e all’ambiente. Nel percorso espositivo sono inseriti anche due diorami con esemplari faunistici: rettili, mammiferi e uccelli. Il museo raccoglie inoltre le testimonianze delle attività tradizionali praticate lungo il Po: imbarcazioni impiegate per i diversi mestieri, attrezzi dei pescatori e dei cavatori di ghiaia, reti, fiocine e materiale iconografico, testimonianza della vita rivierasca padana. Gioiello di questa sezione è una piroga preistorica in ottimo stato di conservazione.

Rimandano al fiume molti reperti della sezione paleontologica e archeologica, fra i quali si distinguono frammenti di vegetali e resti ossei di vertebrati e invertebrati del Cenozoico e del Neozoico, rinvenuti nel tratto medio del corso fluviale. Sono qui conservati resti di mammut, corna di bisonte, di cervo, di alce, che risalgono a quindici-ventimila anni fa, reperti dell’epoca romana, resti di vasellame; manufatti più recenti come un pozzo artesiano individuato lungo il Po risalente al XVIII secolo, quando una vasta area costiera fu travolta e distrutta da una delle tante piene del fiume.

Il terzo nucleo tematico, dedicato alla civiltà contadina e all’artigianato tradizionale, propone materiali sul lavoro nei campi, aratri, erpici, rulli, falci e loro corredi, carri e carriole; sui mestieri (l’arrotino, il fabbricante di scope, il bottaio, il maniscalco, il norcino, la filatrice) sono raccolti numerosi utensili ormai non più usati da tempo e una vasta rassegna di oggetti di uso comune nelle case di una volta: dall’attrezzatura completa per fare il pane, la pasta, la polenta, ad un antico esemplare di ghiacciaia, agli attrezzi da camino e da cantina, per la pigiatura dell’uva e la produzione del vino, al materiale usato dalle massaie.

Apertura festiva Musei e Cappellina dalle 15 alle 18

(ingresso con GREEN PASS)

Contact infomation

Indirizzo : Piazza Casali, 10, 29010 Monticelli D'ongina PC, Italy
Telefono : 📞 +393381801426
Regione : Emilia (region of Italy)
Sito web : http://www.museodelpo.it
Categorie:
Museum Tourist attraction
Città : Monticelli D'ongina

Si prega di scrivere alcune delle vostre recensioni per l'azienda Museo Etnografico del Po e della Civiltà Contadina e Artigiana

Le tue recensioni saranno molto utili per gli altri clienti nel trovare e valutare le informazioni

E
Elena Fumai

S
SANDRA PURICELLI

Arrivata per caso a visitare il castello Pallavicino Casali.Ormai parecchi castelli o sono chiusi o sono residenze private,si rimane spesso delusi.Sono rimasta piacevolmente sorpresa, ci hanno accolto dei volontari molto simpatici che amano molto quello che fanno,tutto quello che è esposto è merito loro. Quelle che erano le cantine del Castello, le hanno pulite sistemate trasformandole in musei molto belli,rappresentati molto bene sia con attrezzi dell'epoca e personaggi;che raccontano la storia passata delle zone del Polesine. L'acquario ben rappresentato con le varie tipologie di pesci che popolano le acque del Po'.Da vedere assolutamente la Cappella interna che conserva pregevoli affreschi quattrocenteschi restaurati,molto piccola ma ricca di arte.Vi consiglio vivamente di visitare questo castello ,che con amore e passione queste persone dedicano il loro tempo libero e tengono tutto in ordine,grazie per tutto questo.
S
Simone Scaravella

P
Paolo Tinellli

P
Paolo Schiavi

Favoloso.la zona attorno e ricca di storia, buona cucina e passeggiate stupende lungo il po.
c
calimero 65

Grazie ai volontari per la bellissima esperienza tra storia del territorio e arte del 400 .la Cappella del Bembo da non perdere.Castello Pallavicino e borgo di Monticelli
A
Aurelio Pianta

museo che merita una visita, completo di oggetti e suppellettili di ogni epoca in locali seminterrati con soffitti a volta stupendi . Una cappella piccola ma ricca di affreschi, molto suggestiva. Un acquario ben tenuto con pesci vari del Po . Il tutto nei sotterranei del castello che purtroppo per mancanza di fondi non può essere rimesso a posto. A completare il museo anche un insieme di formelle di legno pirografate che disegnano il fiume Po dalla sorgente fino al mare meglio di una carta geografica con tante formelle che riproducono chiese , palazzi, castelli disseminati lungo il corso del fiume Po.Complimenti all'autore di tale grandiosa opera che meriterebbe da sola una visita data la bellezza e unicità di genere.A tutto questo possiamo aggiungere la disponibilità del signore che ci ha accompagnato e spiegato tutto il museo volontariamente e questo ci ha fatto molto piacere. E se aggiungiamo che il tutto è opera di persone che lo fanno da volontari e da anni e che le uniche risorse sono il prezzo del biglietto d' ingresso ampiamente meritato , ebbene non mi resta che dirvi grazie. E spero che come ho fatto io lo facciano in tanti e vengano a visitare il vostro museo.Buona pasquetta a tutti.
A
Andrea Castelvecchio

Acquario piccolo ma ben tenuto. Copiosi esemplari di fauna selvatica imbalsamati (ahimè) che aiutano a conoscere molti animali che vivono nei nostri boschi. Bellissimo il museo dei barcaioli. Se capitate durante le visite guidate potrete essere sorpresi dalla storia e dai monumenti di Monticelli
Valutazione *
Il tuo commento *

(Minimum 30 characters)

Il tuo nome *
La Ciotola 2 [Campo nell'Elba] Condominio Palazzo Silene [Chianciano Terme] Studio Brizzi CDL Consulenti del Lavoro [Naples] STUDIO DI ESTETICA ANTONELLA VERONIQUE [Lecce] A.s.d. Cinque Sei Sette Otto [Ciriè] Ristorante Basilico Italo Cinese [Varese] The Mine Pub [Rende] Santa Maria Assunta in Cielo, Vitorchiano [Vitorchiano]